TRAMA IN BREVE

La Signora Scrittrice viene ingaggiata per scrivere un grande Romanzo Regionale: tutti i topos del genere vanno inseriti e rispettati... guai ad uscire dai canoni! L'ironia, però, vince su tutto, anche sulle tradizioni più radicate!

PROMOZIONI

Il mese di Settembre è il mese di 21Lettere!
Se questo libro ti ispira compra la nostra BOX INDIPENDENTE e chiedici nelle note di inserirlo dentro la tua box letteraria!

All'interno libri, gadget e approfondimenti sull'editore del mese!

INCIPIT

Questo è un bel romanzo a sfondo regionale. La Signora Scrittrice ha detto che il suo secondo libro sarà un bel romanzo regionale. Dopo l'uscita del primo libro le avevamo chiesto: Perché non ha scritto un bel romanzo regionale? Se l'avesse scritto, l'avremmo invitata a tenere una lettura alla locanda. Ma così... GRAZIE AL CIELO ci ha dato retta. Stiamo già morendo dalla curiosità.

RECENSIONE

Toni e Moni: ovvero guida al romanzo regionale è un romanzo satirico del 2017 della scrittrice austriaca Petra Piuk edito qui in Italia da 21Lettere.

Il libro si pone sin dall'incipit in modo estremamente ironico e informale, mostrandoci da subito il messaggio che l'autrice desidera inviare al lettore: la voglia di scardinare i cliché letterari e di portare le persone, sia nella lettura sia nella vita reale, a maturare e a sviluppare il proprio pensiero critico, lasciando da parte gli stereotipi tipici che ci sono stati insegnati (o anche inculcati) da piccoli. Le tematiche affrontate sono tutte calde e contemporanee: il sistema patriarcale, il razzismo, il campanilismo e molto altro.

La sagacia dimostrata da Piuk nel portare valori positivi senza doverli spiegare – evitando così di risultare pesante o moralizzatrice – viene a sua volta esaltata e amplificata dalla struttura del testo. Non solo il testo ha capitoli generali divisi in sottotitoli che portano il lettore a riconoscere nel testo un ordine che, apparentemente, sembra non esserci, ma è la scrittrice stessa a rimandare a capitoli specifici, anticipandone gli argomenti. Inoltre, all'interno del testo sono presenti schemi, giochi, articoli di giornali e altro, che rendono il testo più interattivo ed originale, mostrando in ogni minimo dettaglio come il testo, che un lettore poco attento o esperto potrebbe giudicare scritto di getto, sia invece frutto di un lavoro certosino e preciso, ben difficile da realizzare.

Il romanzo presenta anche una forte componente meta-letteraria: non solo sono presenti note che raccontano la corrispondenza (inventata) tra l'autrice e editor e fan ma la stessa Petra Piuk è assimilabile a ben più di un personaggio del testo, persino uno inizialmente insospettabile. Le sue diverse personalità si occupano del libro in fasi diverse... ma la vera scrittrice quale sarà?

L'ironia utilizzata per descrivere scene e situazioni è estremizzata ed accentuata: non solo non viene fatto nessun tentativo per rendere reali i personaggi, la scrittrice fa di tutto per minare la credibilità del proprio testo. Il lettore è chiamato a credere, affezionarsi e essere coinvolto da trama e personaggi è, al contrario, invitato a ridere e a riflettere, prendendo nota di quanto quella che sembra una pantomima irrealistica rifletta, anche se in maniera sotterranea, la vera faccia di quelli che, fino a qualche tempo fa, venivano chiamati senza remore valori.

L'ambientazione della piccola cittadina di campagna colpisce enormemente. Per quanto sia chiaro sin dal titolo che l'autrice si riferisce a romanzo e ambientazione austriaca per chi è cresciuto in un piccolo paesello in Italia sarà impossibile non riconoscerne le medesime dinamiche. 

Il ritmo di lettura è velocissimo e, solitamente, il lettore che comprende e apprezza appieno il sotto testo del libro cerca di forzarsi a leggerlo più lentamente perché se da una parte per brevità, struttura e stile si può terminare in un'unica sessione di lettura, dall'altra ciò che lascia può dover essere metabolizzato in più tempo.

In conclusione, Toni e Moni: ovvero guida al romanzo regionale è un libro che può essere letto a diversi livelli. Se lo si approccia in quello più superficiale si può trovare un testo spassoso e divertente che, come un'umorista, sottolinea particolarità della nostra società che fanno ridere perché ancora vere.
Un secondo piano di lettura porterà a riflettere su quanto si è letto e a notare come difficilmente davanti ad un testo serio che ci racconta la medesima storia e ci invia lo stesso messaggio avremmo mai potuto riderne, dato che è ancora vero.
Per chi ama non solo sentire un testo, ma anche vederne la costruzione, ci sarà poi un terzo livello di comprensione, dato che i meccanismi tipici della costruzione di un testo vengono raccontati, esplicitati e, solo in un secondo momento, distrutti dall'autrice.

Sono sicura che questo testo non può piacere a tutti. È esagerato, non è canonico e scardina concetti che per qualcuno possono anche essere sacri. Lo trovo però un testo intelligente, ottimamente riuscito e diverso da qualunque altro e, per questo, io non posso che consigliarlo a tutti, anche solo per conoscerlo e formare una propria opinione al riguardo.

QUARTA DI COPERTINA

La signora scrittrice l'ha promesso ai lettori: un romanzo a sfondo regionale con un bel lieto fine, ambientato nell'idilliaco paesino di Pontebbro sulla Menzogna. Una feroce e spassosa opera di satira contemporanea, di femminismo e di riflessione sulle contraddizioni del nostro tempo. Vincitore del premio letterario Wortmeldungen.

PRO / INDIFFERENTE / CONTRO
POTREBBE PIACERTI ANCHE ...
Non devi dirmi che mi ami Abbiamo sempre vissuto nel castello La babysitter e altre storie Il seggio vacante L'uomo di paglia Weir di Hermiston L'addio a Saint-Kilda I cieli di Philadelphia
COMMENTI

Commenta per primo.

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter!

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti del sito su nuove recensioni, post e funzionalità, iscriviti!

Qualcosa è andato storto :( Riprova!

Iscrizione completata.

Pensi che stia facendo un buon lavoro? Ecco a te la possibilità di dimostrarmelo!

© 2022 LEGGO QUANDO VOGLIO SRL Tutti i diritti riservati

Leggo Quando Voglio partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.