L'ultima avventura del pirata Long John Silver

Di Björn Larsson

Iperborea

78 pagine

7,5/10

Consigliato: Ni

Breve

Avventura

Contemporaneo

Narrativa

Romanzo

Sotto l'ombrellone

Mare

TRAMA IN BREVE

Credevate di esservi liberati di lui? Long John Silver ha un ultimo racconto da lasciarci! Se avete amato La vera storia del Pirata Long John Silver apprezzerete di certo questo breve (ma avvincente) capitolo aggiuntivo!

INCIPIT

Quando Long John Silver nell'anno di grazia 17.. fuggì dall'Hispaniola con uno dei sacchi di monete del tesoro di Flint, io e i miei quattro compagni di bordo – gli unici sopravvissuti dei settantacinque salpati da Bristol – speravamo di non dovere mai più sentir parlare di lui, e ancora meno di doverlo rincontrare in carne ed ossa.

RECENSIONE

Cosa poteva desiderare di più un uomo come me per placare il tumulto dell'anima?

L'ultima avventura del pirata Long John Silver di Björn Larsson è un racconto di un'ottantina di pagine che va letto come corollario a La vera storia del pirata Long John Silver, dunque in questa mia recensione mi concentrerò maggiormente sul cercare di far capire a chi ha già letto il primo, se comprare o meno questo capitolo aggiuntivo. 

Io lo ammetto: ero scettica. Ho letto, apprezzato e difeso a spada tratta il romanzo su Long John Silver, ma non pensavo valesse la pena di spendere soldi per acquistare questo piccolo volume che, diciamocelo, in così poche pagine non può apportare niente di fondamentale ad un testo che, da solo, mi aveva già convinta a sufficienza. Alla fine, però, dopo poco più di un anno dalla lettura, ho ceduto, e nella conclusione vi dirò che cosa ne penso ora con il famoso senno del poi.

Questo racconto, pubblicato da Iperborea separatamente, non è altro che un capitolo che originariamente faceva parte del testo de La vera storia... e che, come potete leggere anche nella sinossi, è stato poi ritrovato dall'autore in un tempo successivo. La mia paura più grande, dunque, era quella di trovarmi davanti un frammento di testo totalmente dipendente dal testo principale che, da solo, non mi avrebbe dato nulla perché evidentemente strappato dal suo corpus principale.
Invece la struttura è risultata convincente: il testo parte con un incipit/prefazione di Jim Hawkins, protagonista de L'isola del Tesoro, che ci racconta di aver ricevuto questo testo e, solamente dopo, inizia il frammento scritto da Long John Silver, che riprende esattamente la narrazione del romanzo ma che apporta qui un qualcosa di più, che non posso specificare perché per voi sarebbe un'anticipazione troppo importante.

La trama di questo volume riguarda un accadimento antecedente alla fine del libro precedente, un evento secondario che serve a Silver per dimostrare una tesi. La storia riguarda un gentiluomo di nome Barrington che, per caso, è capitato nei pressi della casa di Long John Silver in Madagascar. L'uomo racconta la propria storia all'ex pirata senza conoscerne la vera identità.

L'ambientazione principale è quella della casa in Madagascar in cui il nostro narratore ha scritto il testo inviato a Jim, ma parlando del passato di Barrington si sposta con lui e, come ci si aspetta da un romanzo di questo tipo, parla anche di mare e commercio marittimo. 

Lo svolgimento, lo si può dedurre dalla brevità del testo, non presenta molto altro in aggiunta alla trama.

In conclusione, L'ultima avventura del pirata Long John Silver è un testo che per stile, ritmo e narrazione si collega e si può accorpare al precedente.  Ha una struttura sé stante che può renderlo godibile anche singolarmente, ma i numerosi riferimenti ad aspetti di cui si parla nel romanzo (come ad esempio quale legame ci sia tra Silver e Defoe) verrebbero completamente persi e non compresi allo stesso modo.

Questo è il motivo per cui lo consiglio solamente a chi ha già letto, ed apprezzato, il libro principale. Aggiungo anche ciò che vi ho promesso ad inizio recensione; io sono stata contenta di averlo acquistato e ritengo che valga il prezzo a cui è venduto, quindi anche con il senno del poi lo riacquisterei nuovamente. Se siete fan de L'isola del tesoro, di Björn Larsson, dei romanzi d'avventura marittima, non vi può mancare.

Ne approfitto per segnalarvi tre novità che potrebbero interessarvi:

  • Dal 1 al 30 giugno (2019) sarà applicato il 20% su tutto il catalogo Iperborea (novità incluse) nelle librerie (fisiche e online) aderenti. Comprandone due si riceverà anche un taccuino in regalo. (Quindi non avete più scuse e dovete assolutamente acquistarlo!)
  • Presto uscirà un articolo sull'evento che ho seguito al Salone del Libro di Torino in cui Björn Larsson ha parlato del suo nuovo romanzo, La lettera di Gertrud.
  • A giugno inizierà un Gruppo Di Lettura proprio su La lettera di Gertrud, perciò eccovi il secondo volume da acquistare con gli sconti!
CITAZIONI

Ormai potevo ripensare agli avvenimenti sull'Isola del Tesoro senza farmi venire le palpitazioni, quasi come se fosse un'avventura immaginaria, e ringraziavo la mia buona stella di essermi imbarcato dell'Hispaniola: in fondo era per quello che ero diventato un uomo ricco e rispettato.

Annotare i propri ricordi comincio sempre più a credere e sperare, è forse un modo per sopprimerli. Perché quel che si ricorda in seguito, sempre che ci si prenda la briga di ripensarci, non è la vita che si è vissuta ma quella che si è scritta, e quella vita, per quanto ci si illuda di raccontare la verità, è qualcosa di diverso da ciò che si è vissuto.

Perché se ho avuto una debolezza nella mia vita, qualcosa capace di farmi dimenticare quel che era meglio per me, sono proprio le pietre preziose.

Per un uomo nella sua imbarazzante posizione, aveva davvero la capacità di riprendersi in fretta. Ma è così con i gentiluomini, anche se non ne ho frequentati molti: neanche li sfiora l'idea di poter perdere l'onore e la dignità a causa di gente come me. È così che funziona, quando si sta dalla parte giusta del patibolo: ci si illude di poter avere sempre l'ultima parola.

Cosa c'era di così divertente? Già, perché avrei dovuto spiegarlo a Barrington? Onore alla memoria di Defoe! Il diario di Robert Drury era solo l'ennesimo dei suoi magistrali imbrogli.

È già scesa la sera, tiepida come al solito in questa estremità del Madagascar, e buia.

SINOSSI UFFICIALE

Dal suo nascondiglio sulle coste del Madagascar, lontano da un'umanità che francamente non lo interessa, il vecchio Long John Silver scrive le memorie di una vita vissuta all'insegna della libertà assoluta, alla quale ha sacrificato senza alcun rimpianto ogni altra cosa. Sa che la fine è vicina, ma l'inscalfibile pirata con una gamba sola, che nell'Isola del tesoro era riuscito a fuggire con parte del ricco bottino, la morte l'ha guardata più volte negli occhi e non ne ha paura. Quello che non si aspetta è che il destino abbia in serbo per lui un'ennesima avventura, quando sulla sua sperduta spiaggia africana compaiono due uomini bianchi in fin di vita, un avido lord inglese e un cencioso marinaio, unici sopravvissuti a un ammutinamento e a un naufragio dopo una rocambolesca spedizione negriera. È ancora una volta Jim Hawkins a ritrovarsi depositario delle leggendarie peripezie di Silver, ricevendo in Inghilterra da mani sconosciute questo racconto che il corsaro, ormai creduto morto, ha scritto di suo pugno. Così, come un inatteso messaggio nella bottiglia, Björn Larsson ci consegna un capitolo inedito della vera storia del pirata Long John Silver, un episodio che solo ora, a distanza di anni, ha ritrovato nel cassetto. E in cui rivive tutto un mondo, sospeso tra storia e invenzione, di grandi avventure per terra e per mare, di meschini gentiluomini e pirati giustizieri.

POTREBBE PIACERTI ANCHE ...
Caino Cielo di sabbia L'istituto Il diario segreto di Madame B. La ghostwriter di Babbo Natale: Un racconto di Natale di Vani Sarca Elevation Creiamo cultura insieme. 10 cose da sapere prima di iniziare una discussione L'invasione delle tenebre (Dannati, Vol. 3)
COMMENTI

Commenta per primo.

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter!

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti del sito su nuove recensioni, post e funzionalità, iscriviti!

Qualcosa è andato storto :( Riprova!

Iscrizione completata.

Pensi che stia facendo un buon lavoro? Ecco a te la possibilità di dimostrarmelo!

© 2019 LQV

Leggo Quando Voglio partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.