TRAMA IN BREVE

La famiglia Ramsay, composta da moglie, marito e tanti figli, si trova nella casa di villeggiatura vicino al Faro, luogo in cui vorrebbero recarsi l’indomani. Sarà proprio questa possibile gita, però, a farci comprendere ogni piccolo lato del loro carattere e a fungere da emblema della situazione famigliare.

OPINIONE VELOCE

📖 ‘Alzando gli occhi, vide gli esili alberi e il primo bagliore della stella della sera che già scintillava, e avrebbe voluto che anche il marito se ne accorgesse. Perché quella visione le dava un piacere così intenso.. ma si trattenne. Lui non guardava mai nulla. E se guardava, tutt’al più diceva povero piccolo Mondovì sospirava.’

🖋 Oggi nelle stories di Instagram mi si chiedeva se preferirei un libro scritto benissimo ma con trama scarna o viceversa, e io vi ho detto che sono proprio questi che amo e Al Faro ne è proprio l’esempio perfetto.

⁣✏️ Lo stile di Virginia io lo temevo: l’ho studiato in inglese e non ci capivo niente, mentre in italiano l’ho trovato persino semplice e immediato. Certo, capire che il pensiero passa da uno all’altro personaggio non è ovvio, ma quello che pensano e i loro flussi di coscienza li ho trovati molto verosimili e ben resi.

⁣📚 Il libro è diviso in tre parti e la seconda, brevissima, è la più poetica: una descrizione dinamica che ci trasporta sia nel tempo che bello spazio.

💖 Quello che mi ha fatto innamorare è la caratterizzazione dei personaggi! Quanto è vero che siamo così, quanto è vero che ci sono persone così, e quanto mi sono arrabbiata, intristita, commossa a vedere la mia vita, completamente diversa, trasporta in questa!

💶 L’ho letto insieme a @book-tique ed è piaciuto tanto ad entrambe, perciò credo di poter parlare anche a nome suo consigliandolo caldamente! (Io gli ho dato 8.5 ma forse meritava anche il 9!

💪🏻Se lo stile è un elemento importante anche per voi, se siete femmine e combattete ogni giorno tra ciò che siete è ciò che dovreste essere, se amate Virginia Woolf e volete uno spiraglio sulla sua vita (è molto autobiografico) dovete leggerlo!

QUARTA DI COPERTINA

"Al Faro": questo il vero titolo del romanzo di Virginia Woolf che la nuova traduzione di Nadia Fusini riporta all'originaria bellezza. Romanzo sperimentale, intonato alla ricerca di libertà formale che accomuna i grandi scrittori di questo secolo, "Al Faro" è un libro sulla memoria e l'infanzia; un'elegia alla luce che ha illuminato le figure della madre e del padre reali, che nel romanzo diventano il signore e la signora Ramsay. A tema è lo scontro tra il sì materno ("sì, andremo al faro") e il no paterno ("no, al faro non si può andare"), come esso risuona nel cuore del figlio James, e nella mente della figlia Virginia, che a distanza di anni si misura, scrivendo, con la potenza di quei fantasmi. L'effetto è liberatorio. Prima, confessa Virginia Woolf, "pensavo al babbo e alla mamma ogni giorno". Ora "li depone", li seppellisce. È la sua catarsi.

PRO / INDIFFERENTE / CONTRO
POTREBBE PIACERTI ANCHE ...
Non devi dirmi che mi ami Abbiamo sempre vissuto nel castello La babysitter e altre storie Il seggio vacante Poet X Le diecimila porte di January I cieli di Philadelphia L'assassinio del Commendatore. Libro primo
COMMENTI

Commenta per primo.

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter!

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti del sito su nuove recensioni, post e funzionalità, iscriviti!

Qualcosa è andato storto :( Riprova!

Iscrizione completata.

Pensi che stia facendo un buon lavoro? Ecco a te la possibilità di dimostrarmelo!

© 2019 LQV

Leggo Quando Voglio partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.