L'invasione delle tenebre (Dannati, Vol. 3)

Di Glenn Cooper
Titolo originale: Down - Floodgate
Voto: 6
Prima edizione: 2015
Numero di pagine: 476
Editore: TEA
Consigliato: Ni

Tags: Serie/Saga, Statunitense, Contemporaneo, Narrativa, Thriller
Amazon

Trama in breve

John ed Emily sono costretti, ancora una volta, a tornare nell'Oltre. La loro nuova missione è quella di recuperare Paul Loomis, alfine di scoprire come chiudere i portali che si sono aperti in quasi tutta Londra. Riusciranno a portarla a termine sani e salvi?

Incipit

Metà dei ragazzi era immersa nella melma fino alle caviglie, mentre gli altri cinque si trovavano sul terreno fangoso a pochi metri di distanza.

Recensione

«Okay, ragazzi», esordì John. «Ascoltate e stupitevi.»

L'invasione delle tenebre è il terzo volume della serie Dannati di Glenn Cooper.

L'autore inserisce all'interno di quest'opera alcuni riferimenti alle precedenti, permettendo ai lettori di approcciarsi alla serie anche da questo libro ma, trattandosi di accadimenti profondamente collegati tra loro (e cronologicamente molto vicini), sconsiglio di leggere questi volumi in ordine sparso.

Leggendo le tre recensioni noterete facilmente come questo volume abbia ottenuto un voto più basso delle due opere precedenti. Ciò non è dovuto ad un abbassamento della qualità della lettura ma, solamente, alla ripetitività della stessa. Se già con il secondo libro si aveva l'impressione di stare rileggendo qualcosa di troppo simile al primo, in questo terzo non verrà introdotta nessuna vera e propria novità che possa distogliere da questa impressione.

Anche in questa terza opera vengono introdotti nuovi personaggi, ma a differenza del precedente, i loro punti di vista sono spesso collegati a quelli di personaggi preesistenti, creando meno dinamicità e varietà e, di conseguenza, meno interesse per la lettura. Tornano anche personaggi incontrati solamente nel primo volume. 

Su John, il protagonista, viene fatto un tentativo di maggiore introspezione attraverso l'inserimento di un personaggio contraltare: il fratello. 
Il rapporto tra i due è conflittuale e genera scambi di battute "da film" che spesso vengono anche ripetute allo stesso modo. 
È abbastanza semplice individuare la dinamica che si creerà tra loro che, comunque, è verosimile anche se molto veloce.

Il finale vi lascerà attoniti. Il lettore arrivato a questo terzo volume si renderà conto della grande difficoltà dell'imbastire una conclusione accettabile per la storia e possiamo dire che Cooper, per raggiungerla, abbia creato un compromesso coerente con quanto raccontato, ma che può lasciare interdetti perché non racconta ciò che, effettivamente, si vorrebbe sapere. 
Una scelta facile anche se inaspettata e che, dunque, può sia piacere che non piacere ma, difficilmente, può essere dimenticata.

La struttura è l'elemento che ho apprezzato maggiormente perché grazie ad essa l'autore risolve un mistero che aleggiava sin dalle due opere precedenti. Ogni tanto, infatti, Cooper ci racconta del passato da soldato di John e, finalmente, scopriamo grazie a L'invasione delle tenebre del perché di queste digressioni. È stato un sollievo scoprire che avessero una finalità e, con il senno di poi, si gradiscono maggiormente.

Il ritmo di lettura continua ad essere scorrevole grazie allo stile leggero, semplice e ricco di dialoghi. Cooper non si sofferma mai troppo sull'introspezione e sulla descrizione. La ripetitività degli eventi, però, potrà influire negativamente su questo aspetto.

La credibilità si fa sempre più labile, probabilmente a causa del poco spessore dei personaggi.

Le considerazioni storiche sono poche, ma sempre divertenti o interessanti. Mostrano come l'autore non dimentichi mai di contestualizzare ogni mentalità abbinandola al tempo a cui appartiene.

«Be', faresti meglio a credermi, cinese», disse Bess.
«È politicamente scorretto», s'intromise Andrew. «Lui è cinese davvero.»
Bess scosse la testa. «Non ho capito un accidente di quello che hai detto.»

In conclusione, la serie di Dannati di Cooper è una trilogia che parte da un'idea avvincente ma con poca innovazione tra un volume e l'altro. Alcune degli spunti sono buoni, ma i cliché, le cosiddette "americanate" e le frasi ad effetto non sono abbastanza per la costruzione di una trilogia variegata.

Si tratta di un libro d'intrattenimento che può far passare piacevoli giornate sotto l'ombrellone ma che sconsiglio per letture più impegnate.
Lo consiglio solo a coloro che hanno letto il secondo libro senza avvertire una diminuzione dell'interesse e hanno voglia di scoprire come finirà la serie. Se volete dare la possibilità ad un unico volume vi consiglio di provare con il secondo.

Citazioni

Sì guardò attorno in cerca d'ispirazione. Il cielo era una pallida ombra informe di grigio. Il bosco sembrava più nero che verde. La brezza leggera portava con sé un odore sgradevole.

«State attenti. Se è uno scherzo e ci stanno filmando, finiremo di certo su YouTube. Non riuscirete a scopare per il resto dei vostri giorni, se ogni ragazza del pianeta vedrà che siete solo dei patetici sfigati.»

Non vedevano il sole da un mese e il bagliore era accecante.

«Non saremo nei guai se avessero costruito quel dannato aggeggio in America.»

«Ma anch'io gli devo gratitudine perché oggi, nel vostro ospedale reale, ho guardato fuori dalla finestra e ho visto qualcosa che pensavo di non rivedere mai più: il sole.»

«Ho bisogno che tu venga e mi ascolti. So che suonerà esagerato, ma, credimi, non lo è: per il bene del genere umano è necessario che tu e io seppelliamo l'ascia di guerra.»

«Siete le prime anime viventi che ho visto in duecento anni e lui il primo morto. Una giornata miracolosa!»

Credo che questo posto che chiamate Inferno sia uno di quegli universi paralleli, uno in cui ci vai a finire se hai fatto qualcosa di davvero brutto quando eri vivo.»

«Ci sono molti più uomini che donne, il che non è una sorpresa, visto che sappiamo che il testosterone è all'origine di ogni male.»

«Perché non conosco nessun altro che sappia fare quello che sai fare tu.»
«Cioè, non conosci nessuno capace di ubriacarsi e farsi odiare dalle donne?»
John rise. «Conosco un sacco di gente così, me compreso. Mi riferivo alle altre cose che fai.»
«Ah, quelle cose. Bella merda.»

Ma soprattutto avevano un'espressione dura e spavalda. Perché quella missione avesse successo, servivano dei veri, arroganti, combattenti.

Sinossi ufficiale

Londra è una città fantasma. I pochi che non hanno voluto o non hanno potuto dare seguito all'ordine d'evacuazione del governo sono barricati in casa, nella vana speranza che tutto quello che stanno vivendo sia un incubo da cui presto si sveglieranno. Ma è tutto reale. Perché sono reali le vetrine infrante, i negozi saccheggiati, i cadaveri lasciati per strada. E, soprattutto, sono reali le bande di uomini assetati di sangue che, dopo essere comparsi all'improvviso dal nulla, stanno mettendo a ferro e fuoco la città e alcuni suoi sobborghi. Uomini che continuano ad arrivare senza sosta, come l'onda di piena di un fiume immenso. Un fiume che ha la sua sorgente all'inferno, come sanno bene John Camp ed Emily Loughty. Dopo il loro ultimo "viaggio" nel mondo dei Dannati, infatti, i varchi interdimensionali non soltanto si sono moltiplicati, ma sono anche rimasti aperti, portando letteralmente l'inferno in terra e catapultando centinaia d'innocenti "dall'altra parte". E c'è solo una persona che sa come chiudere per sempre le porte delle tenebre: Paul Loomis, l'ex capo di Emily. Purtroppo Paul Loomis è morto, si è suicidato sette anni fa, dopo aver ucciso la moglie e l'amante di lei con due colpi di fucile. Ma Emily e John sanno dove trovarlo e come mettersi in contatto con lui. Perché lo hanno già incontrato all'inferno...

Potrebbe piacerti anche...

Commenti

Nessun commento, commenta per primo!

Condividi su:

Iscriviti alla newsletter!

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti del sito su nuove recensioni, post e funzionalità, iscriviti!


Privacy Policy

© 2016 LQV

Leggo Quando Voglio partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.