Trama in breve

Undici racconti natalizi che spaziano nel tempo e che ricorderanno a grandi e piccini quali sono i veri valori del Natale.

Dedica

«Dedicato proprio a te,
che porti nel cuore la magia del natale
ogni giorno dell'anno.
A te il mio regalo più grande.
A te l'onore di trasmettere il Natale a chi ami.
Finché tu credi, io ci sarò.»

Babbo Natale

Incipit

Le 5 monete d'oro

C'era una volta, a Bibury, un piccolo paesino inglese immerso nella natura delle Corsworlds, una famiglia di contadini, povera come le altre, umile come le altre ma tanto ricca di fede.

Un Natale indimenticabile (il viaggio di Matilde e Camilla)

Camilla era una giovane donna, bella ed elegante. Era brillante sul lavoro: la sua carriera aveva preso il volo e in azienda era una delle figure più promettenti. Dedicava molta energia al lavoro.

La prima letterina di babbo Natale

Esiste un posto magico, fuori dal mondo, dove gli alberi sono pieni di luci colorate e nell'aria si respira il profumo di biscotti appena sfornati. Le strade sono sempre decorate a festa e dalle finestre di ogni casetta di alza il suono di musiche, canti e campanellini che culla il cammino di ogni passante.

Sottaceti... per Babbo Natale

"Jingle bells, jingle bells", cantava la bambina trascinata dalla sorellina di poco più grande, a sua volta tenuta saldamente per mano dalla nonna.
"Coraggio, bambine, acceleriamo il passo! Tra poco verrà giù il diluvio universale", grugniva la nonna, il cui mento aguzzo svettava tra le nuvole gonfie di pioggia.

Il seme di un albero

Un giorno molto lontano, in un grande bosco secolare, tirava un forte vento, le cime degli alberi come i pennelli di un pittore sembravano voler scrivere qualcosa nel Cielo. Cadevano le foglie e si adagiavano leggere sopra l'erba, qua e là scendevano dai rami i semi maturi pronti nuovamente a germogliare.

Una canzone per Babbo Natale

Il suo profilo Instagram era un trionfo di rosso, bianco e verde. No, non c'era nessuna bandiera messicana o italiana, ma un tripudio di bacche, foglie di pungitopo, candele. Babbo Natale non era il massimo della fantasia sui social, dove si dimostrava " un grande classico".

I petali di Suor Gertrude

Giulia era entrata in convento all'età di diciott'anni. Aveva vissuto la sua gioventù in campagna, in una grande cascina circondata da una famiglia numerosa.

Il potere e la magia di Babbo Natale

Tutto ebbe inizio da una magia, un incantesimo. Babbo Natale era un uomo antico, vecchierello, un po' sbadatello, ma molto saggio. Viveva in una terra lontana di un altro mondo, un mondo in alto nel cielo, ma comunque sempre uno di noi.

Un piccolo segreto su Babbo Natale

C'è un segreto ben custodito dagli elfi. Non tutti sanno che molti anni fa – tanti che non si possono contare sulle dita – il buon vecchio Babbo Natale il giorno del Solstizio d'Inverno diede forfait.

Chi sogna, vola

La bianca coltre di neve che ricopriva Rovaniemi, regalava una calma ovatta al villaggio, ma nella fabbrica dei giocattoli di Babbo Natale si lavorava freneticamente.

Recensione

I segreti del Regno di Babbo Natale è una raccolta di racconti scritti da diversi autori (conosciuti e meno conosciuti) sul Natale.

Il libro è finalizzato a far conoscere al consumatore Il Regno di Babbo Natale di Vetralla (Viterbo), negozio in cui è possibile assaporare la magia del Natale.

È, infatti, l'atmosfera natalizia ad essere l'elemento più riconoscibile del libro. I racconti sono tanti e profondamente diversi tra loro (si spazia dal classico al più contemporaneo) ma da tutto il libro scaturisce un grande amore per questa festività. Proprio per questo motivo è un volume perfetto per i bambini: non solo i racconti, ma anche le prefazioni e postfazioni rispettano la "leggenda di Babbo Natale" dando loro la possibilità di viverla ancora ed ancora.

Anche la struttura del libro permetterà loro di partecipare attivamente a questo progetto: alla fine del volume troverete la sezione "scrivi la tua storia" dove ognuno potrà raccontare la propria storia natalizia.

Come già detto, c'è grande varietà di trama: quella che ho preferito è quelle dell'alce Sisu, che sogna di diventare agile e leggera come una renna di Babbo Natale! Per i più contemporanei non mancheranno le innovazioni; in una storia, ad esempio, Babbo Natale ha un profilo Instagram!

Lo stile di scrittura è altrettanto vario, essendo ogni racconto (o quasi) scritto da un autore differente, il lettore noterà grandi differenze nelle scelte narrative. In alcuni racconti sono presenti alcuni refusi che, però, non inficiano la piacevolezza della lettura.

L'ambientazione non è sempre quella natalizia anche se, come si può dedurre, tutto verterà sul Natale. Ogni autore è riuscito a rendere chiari i luoghi e i tempi in cui accadono le diverse storie.

Il ritmo di lettura è sempre più rapido e permette di terminare il libro molto velocemente. Essendo una raccolta di racconti natalizia, però, è anche adatta ad essere letta piano, un racconto al giorno.

In conclusione, I segreti del Regno di Babbo Natale è una raccolta di racconti che introduce nuove storie al periodo dell'anno preferito dai più giovani e anche da molti adulti. 

Lo consiglio in particolare ai più piccoli, che grazie al libro potranno riconoscere quei valori tipicamente natalizi che, spesso, vengono oscurati, nei nostri tempi moderni, da priorità differenti. Credo che sia perfetto come regalo disimpegnato da portare in famiglia o da amici per le tipiche cene e i grandi pranzi natalizi.

Citazioni

Le 5 monete d'oro

"Per ordine della sceriffa di Bibury siamo qui per riscuotere la tassa del Natale, da quest'anno, e finché sarete in vita, ogni Natale dovrete pagare cinque moneta d'oro".

Un Natale indimenticabile (il viaggio di Matilde e Camilla)

La madre non le spiegò mai cos'era successo e perché da quel giorno il papà a casa non c'era più. Lo capì crescendo ma non riuscì mai a chiudere quella ferita silenziosa dentro di sé.

«Se non hai pazienza non arriverà mai nulla di bello per te. Le cose belle arrivano quando ci dimentichiamo del tempo».

La prima letterina di babbo Natale

"Caro Babbo Natale, devo darti proprio una brutta notizia. I cattivi esistono, ci sono tante persone che non si comportano bene... forse tu sei troppo buonissimo e non le vedi?".

"A volte i grandi sono davvero pasticcioni e ci vuole tanta pazienza con loro, e sai perché? Perché si sono scordati di me, del potere e della magia del Natale. Se continuerai a essere bravo anche da grande, i doni che ti porterò saranno ancora più preziosi. Doni in grado di cambiare il mondo".

Sottaceti... per Babbo Natale

"Guarda Nonna, c'è Babbo Natale!", esclamò la piccola piena di entusiasmo.
"Ma cosa dici! Non dire stupidaggini e lasciami ricordare cosa mi serve... allora cetriolini, cetriolini... ah eccoli qui!"

"Sa ho le renn... la macchina parcheggiata qui fuori e siccome ho sentito che sta per piovere... vorrei terminare la spesa prima che mi colga il temporale".

Il seme di un albero

"Gli alberi non vogliono il loro nome scritto nel Cielo, non vogliono cantare poesie d'amore, non amano illuminarsi nelle notti buie, non trattengono per sé i frutti e neppure le foglie. Si fanno accarezzare dal vento, riscaldare dal Sole, dissetare dalla pioggia, vestire dalla primavera; vivono guardandosi intorno, in silenzio, e in questo silenzio risiede il loro gran parlare... sia agli uomini che alla Terra, di pace, di uguaglianza e non di guerra.

Una canzone per Babbo Natale

"Che bella vita che fa Babbo Natale!". Tutti sulla Terra lo pensavano. Non gli mancava mai niente, tutti i bambini erano suoi amici, lavorava un mese all'anno e il resto del tempo lo passava in panciolle. in compagnia delle sue amiche renne. 

Insomma, questo bambino credeva in Babbo Natale e nella sua corsa con sicurezza e fiducia, e con lui tutti gli altri bambini. Tutta questa fede cieca in lui, nelle renne, nella slitta e nell'amore che nasce la notte di Natale, regalava al piccolino tanta serenità.

I petali di Suor Gertrude

Era il suo migliore amico, con lui vivevano avventure molto divertenti quando al pomeriggio si avventuravano in intense camminate lungo il fiume. Si chiamava Totò ed era arrivato in famiglia da solo, un giorno d'autunno, presentandosi in cascina e facendo pian piano amicizia con tutti.

Aveva conosciuto la malattia, la perdita di persone care, la povertà. Questa parte del mondo la faceva soffrire e conviverci era per lei sempre più difficile. Giulia aveva un cuore grande, ma in qualche modo il mondo, quello fuori dalla sua famiglia e dalle sue amicizie, la spaventava.

"Ecco cara, vedi questo è quello che ti hanno insegnato. Quello che ci hanno insegnato mentre crescevamo. Ci hanno fatto credere che l'amore va e viene c'è o non c'è ma in realtà non è così. L'amore è ovunque, in ogni istante, in ogni respiro".

Il potere e la magia di Babbo Natale

Ogni giorno un Sole splendente, illuminava il loro fare in un tempo infinito, e senza scadenze. Tutto era fatto a immagine e somiglianza dell'amore, un amore che nasceva dal cuore nel suo piccolo grande spazio.

Un piccolo segreto su Babbo Natale

I bambini avevano smesso di credere nella magia del Natale e in Babbo Natale, storditi dalle tante immagini di quel vecchio bonario vestito di rosso che comparivano ovunque, dalle vetrine dei negozi alle pubblicità in televisione.

Voleva dimenticare il Natale, la sua missione, la sua casa in cui si affaccendavano centinaia di elfi aiutanti. Voleva dimenticare l'atmosfera di festa nelle case e nelle vie, le luci colorate e intermittenti, gli alberi decorati e scintillanti, i dolci sugli scaffali dei negozi.

Chi sogna, vola

"Sai cosa significa il tuo nome?", continuò Timo, "Significa 'Coraggio'. Secondo me il coraggio è quella cosa che ti spinge a raggiungere ciò che desideri, anche se le condizioni non ti sono del tutto favorevoli...".

Il regno di Babbo Natale

In un'altra stanza, quella dei regali, ci sono grandi scaffali colorati pieni di meraviglie e luccichii, in cui sono stipati i doni da dispensare la prossima stagione: giocattoli, libri carillon, goloserie...

Sinossi ufficiale

Babbo Natale ha finalmente deciso di svelare alcuni dei segreti più profondi del suo Regno. Questo mattacchione ha voluto farlo attraverso un percorso di racconti che accompagneranno per mano e per cuore lettori di tutte le età. Magia, gratitudine, perdono, entusiasmo, tradizione, gli ingredienti che scandiranno ogni passo di questo meraviglioso cammino orientato verso la purezza. Per non parlare del momento in cui scoprirete che il Regno di Babbo Natale esiste davvero. Un luogo magico che si trova a Vetralla (VT) non lontano da Roma. Il grande amore per il Natale, della famiglia Aquilani, fa sognare ogni anno bambini da 0 a 1000 anni che viaggiano da tutta Europa per visitare questo magico negozio.

Potrebbe piacerti anche...

Commenti

Nessun commento, commenta per primo!

Condividi su:

Iscriviti alla newsletter!

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti del sito su nuove recensioni, post e funzionalità, iscriviti!


Privacy Policy

© 2016 LQV

Leggo Quando Voglio partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.